Tag Archives: società

SECONDO SEMINARIO ITALO-FRANCESE DI TEORIA CRITICA INDIVIDUAZIONE ED EMANCIPAZIONE: Filosofia sociale e diagnosi del presente. 14-15 ottobre

10 Ott

1380354_532601333493776_1756097637_n

Il 14 e 15 ottobre si terrà il

SECONDO SEMINARIO ITALO-FRANCESE DI TEORIA CRITICA

INDIVIDUAZIONE ED EMANCIPAZIONE: Filosofia sociale e diagnosi del presente

Aula di presidenza – Via D’Azeglio 85 – Parma (partecipazione libera)

14 ottobre
Chair: Ferruccio Andolfi (Parma)

14.15 Apertura
14. 30 Emmanuel Renault (Paris-Nanterre), Philosophie sociale et critique immanente
15. 30 Marco Solinas (Firenze), Regressioni. Per una analisi dell’impatto psicosociale del capitalismo
16.30 Pausa
17. 00 Marco Deriu (Parma), Un ostinato diniego. La violenza maschile sulle donne come quesito sociale
18. 00 Rino Genovese (Normale-Pisa), Su emancipazione e individuazione

15 ottobre
Chair: Italo Testa (Parma)
09.45 Enrico Donaggio (Torino), La passione critica degli ultimi uomini
10.45 Paolo Costa (Fbk-Trento), Che ne è della critica se un ‘altro’ mondo non è più possibile?
11.45 Pausa
12.15 Alessandro Bellan (Cà Foscari-Venezia), Nature critiche. Teoria critica e etica dell’ambiente

Patrocinio: Università degli Studi di Parma, dipartimento ALEF, area filosofia; La società degli individui

Contatti:corrado.piroddi@yahoo.it; martina.fortunati@studenti.unipr.it

L’incontro di Parma è il secondo momento di un seminario Italo-Francese di Teoria Critica avviato a Torino il 19-20 settembre 2013.

Annunci

“Individualismo vecchio e nuovo” di John Dewey. Giovedì 3 ottobre verrà presentato il decimo volume della collana “La Ginestra”

29 Set

Giovedì 3 ottobre, presso la sede della casa editrice Diabasis, in vicolo del Vescovado 12/A a Parma, Sala Scansani
durante un incontro dedicato a La filosofia di fronte alla crisi economica a partire da John Dewey,
si terrà la presentazione del decimo volume della collana La Ginestra: INDIVIDUALIMO VECCHIO E NUOVO di John Dewey, a cura di Rosa Maria Calcaterra.
Interveranno:
Armando Massarenti, Rosa Maria Calcaterra, Italo Testa, Ferruccio Andolfi

Cliccate qui per visualizzare l’invito della casa editrice Diabasis

Una società più giusta e più stabile secondo Dewey si fonda su un individualismo capace di sviluppare le personalità individuali. Una distratta superficialità e il rapido cambiamento dei riferimenti simbolici sociali indotte dalla comunicazione di massa ha inibito lo sviluppo dei valori morali e sminuito la capacità dei singoli di comunicare e collaborare assieme. Questo libro fu scritto da John Dewey nel 1929, mentre incalzava la più grave crisi economica americana. La rivista d’avanguardia «The New Republic» pubblicò questi articoli, ancora profondamente attuali. Il pensiero di Dewey si adatta assai bene all’urgenza dei nostri tempi, alterna amarezza e speranza e indaga sulle opportunità da cogliere per una nuova prospettiva morale e sociale. Un nuovo individualismo, che infonda una responsabilità sociale pienamente consapevole della forza dei propri valori e della propria autonomia.

Qui potete trovare un’anteprima del volume

“Schleiermacher e l’individualismo moderno”. Convegno del 27 settembre

11 Set

Friedrich_Daniel_Ernst_Schleiermacher_2Venerdì 27 settembre presso il dopartimento di Filosofia in Via D’Azeglio 85 a Parma, in Aula ex presidenza

si terrà il convegno  Schleiermacher e l’individualismo moderno

Di seguito trovate la scaletta del convegno:

Ore 9.30 Introduzione

Ore 9.45 Sergio Sorrentino
La filosofia della religione di Schleiermacher

Ore 10.45 Ferruccio Andolfi
L’individualismo etico di Schleiermacher

Ore 11. 45 Denis Thouard
In quale misura si può parlare di un’etica dell’individualità in Schleiermacher?

Ore 13.00-15.30 pausa pranzo

Ore 15.30 Omar Brino
Individuo e società nelle prospettive di Schleiermacher e Hegel

Ore 16.30 Federico Vercellone
Il metodo e l’ineffabile Schleiermacher e l’ermeneutica dell’Ottocento

Direzione scientifica: Ferruccio Andolfi e Italo Testa

Informazioni: corrado.piroddi@yahoo.it, martina.fortunati@studenti.unipr.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: